martedì 15 marzo 2016

LOST AND FOUND: WE DELIVER - THE MIAMIS



Anni ruggenti quelli al CBGB di New York. Per tutte quelle band che sono riuscite ad emergere ce ne sono una miriade che hanno avuto gloria effimera,  molto spesso limitata al palcoscenico del locale newyorchese. Una di queste sono The Miamis dei fratelli James e Thomas Wynbrandt, di cui possiamo immaginarne le gesta grazie a "We Deliver: The Lost Band Of CBGB Era (1974-1979)", raccolta uscita da poco per l'etichetta Omnivore Records.

The Miamis però non suonavano punk ma si dilettavano con le melodie e le armonie vocali tipiche del power pop, fino a diventare i beniamini di personaggi come Debby Harry e Tommy Ramone
Insomma se la potevano giocare con band come i Cheap Trick e The Rubinoos, ma come spesso è accaduto a chi si cimentava con questo genere ai ragazzi non è rimasta altro che la gloria effimera, zero soldi e zero contratto discografico, il profilo giusto per quei pazzi fanatici del genere come il sottoscritto.

Tutto quello che rimane degli The Miamis sono una manciata di canzoni registrate come demo e qualche registrazione carpita dal vivo al CBGB, oltre al ricordo di chi li vide all'opera. Troppo pop per i punks, troppo poco pop per il pubblico mainstream, una miscela letale per un artista, e lo sarebbe ancora oggi.

Negli The Miamis c'è tutta l'innocenza del rock delle origini, la "music just for fun", una cosa incomprensibile per l'italietta rocckettara di ieri e di oggi tutta presa a rincorrere intellettualismi d'accatto.
Adesso tutti i componenti della band fanno altri lavori, e chissà se sia cresciuto dentro di loro il rimpianto di non essere arrivati in alto, e forse più semplicemente si accontentano di fare delle rimpatriate e risuonare quello che è rimasto nascosto per quarant'anni.




Nessun commento:

Posta un commento

Scrivete quello che vi pare, ma lasciate un nome.
Ogni commento offensivo sarà eliminato.