mercoledì 12 settembre 2012

LA CHIAMAVANO DISCO


Ti capita nelle sere che torni dal lavoro e non hai niente da fare, in sottofondo undici pischelli in maglia azzurra che provano a schiantare Malta e non ci riescono e tu ne approfitti per tornare a spulciare tra i tuoi vecchi cd. Succede quasi sempre che ritrovi dei dischi lasciati ad ammuffire e non ti ricordavi di avere; questa sera è toccata ad una compilation del 2004 curata dal grande Eddie Piller. "Crossover Flavas: When Northern Soul Met Disco", questo il titolo del Cd tutto dedicato agli artisti della Salsoul Records, artisti finiti ormai nell'oblio per chi avesse avuto la fortuna di incrociarli per caso, indimenticati per chi allora ne ballava le canzoni e passava i pomeriggi post studio ad ascoltarne i dischi. I brani di questa compilation sono anche una risposta a chi ritiene che la disco sia stata tutta merda, in questo caso forse è più giusto dire che ci troviamo di fronte ad una forma di soul music tutta giocata sul groove e non di disco come è conosciuta dai più (certamente questo tipo di disco non la troverete mai nei programmi di Carlo Conti, niente a che spartire con Village People o Boney M per intenderci). Tra i diciassette brani, tutti notevoli, il mio preferito è quello dei Double Exposure, "Everyman (Has to Carry his Own Way)" vero inno Northern dei seventies, una musica che ricorda molto da vicino quella dei Trammps e di conseguenza anche i tipi del Philly Sound. Sarà che si invecchia, ma questa musica migliora col tempo.
Keep the faith !

12 commenti:

  1. Eh ma che sfiga i Village People e i Boney M, di loro parlano male sia la critica rockocentrica che quella funkocentrica?
    Oltretutto i VP sono stati forse il primo gruppo interrazziale dichiaratamente gay e i BM degli antesignani dello sdoganamento commerciale del reggae, con le loro cover dell'allora pressochè sconosciuto Bob Marley.
    Spero in una futura rivalutazione di entrambi i gruppi...
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con tutta la buona volontà, la vedo dura rivalutare quei tomi. E che dire dei santa esmeralda che fecero conoscere gli Animals alle masse? :D

      Elimina
  2. Love everything about Salsoul, expecially Double Exposure. Always great Mr.Harmo!

    RispondiElimina
  3. Finchè c'è vita c'è speranza: ho visto rivalutare gente (a mio avviso) improponibile come Donna Summer, Whitney Houston, i Bee Gees e Barry White... prima o poi riscopriremo anche Boney M, Village People e Santa Esmeralda.


    Google Translation for Mr. Tarkus (not perfect, but at least you can get the idea):

    As long as there is life there is hope: I have seen people re-evaluate (in my opinion) someone impossible to re-evaluate as Donna Summer, Whitney Houston, the Bee Gees and Barry White ... sooner or later we will discover even Boney M, Village People and Santa Esmeralda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio di no, almeno non da parte mia, c'è un limite a tutto eh... Improponibili? Non saranno stati dei geni, ma neanche tutto da buttare, i Bee Gees hanno scritto delle belle pagine di musica pop, in confronto a tanta fuffa che girava.

      Elimina
  4. Barry White e improponibile? Ahahahah! Ha l'orecchio fine il tuo amico, è proprio uno che se ne intende! Ahahaha!

    RispondiElimina
  5. Ragazzi, ho scritto "gente (a mio avviso) improponibile", mica pretendo di avere la verità in tasca come l'italo-inglese qui sopra...
    :)

    RispondiElimina
  6. Anglo/itagliano prego. E' solo una questione di gusto certo, ma certe affermazioni in un blog di soul music suonano un pò come mangiare della carne di maiale in una moschea. Se poi fossi uno che si vanta di ascoltare cagate tipo Talking Heads, U2, Lou Reed, Patty Smith e altra paccottiglia simile allora proprio non capisco a cosa serva pontificare. Io mai mi sognerei di andare in un blog di musichetta scadente per bianchi e sputare sentenze... è soprattutto una questione di eleganza.

    RispondiElimina
  7. Tarkus carissimo:
    - con quei nomi lì (a parte Lou Reed) sei fuori strada;
    - chi pontifica e sputa sentenze qui sei solo tu (cagate, paccottiglia, musichetta scadente per bianchi, etc.)
    - non mi risulta che su nessun blog sia obbligatorio essere preventivamente d'accordo per intervenire. Si chiama "confronto".
    Certo che il paragone con la moschea e la carne di maiale non depone a favore della tua tolleranza...
    - "è una questione di eleganza", detto da un italiano che partecipa a un blog italiano scrivendo in inglese, beh, questo sì che fa un po' ridere...

    RispondiElimina
  8. Hai ragione tu, sono stato io a dire che un Genio come Barry White è improponibile, bravo! Tee piace il "confronto"? Vai in un INTER club a dire che sei del BBilan o della Rubentus, vedrai che confronto! Relativamente all'inglese, amando musica prettamente anglosassone, credo sia molto più indicato (e immediato) dell'italiese. Poi chi tee ha detto che sono italiano? Se lo fossi me ne vergognerei. Ci confrontiamo su Springsteen? Ahahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irriverent Escapade16 settembre 2012 22:09

      Orpa Tarkus, io sono abituata a "vederti" piu' che a leggerti ma devo dire che e' un piacere anche questa seconda "versione".....va beh, glisso su quel Rubentus .....

      Elimina

Scrivete quello che vi pare, ma lasciate un nome.
Ogni commento offensivo sarà eliminato.