martedì 19 gennaio 2016

IL LUNGO ADDIO: GLENN FREY (1948 - 2016)



Oggi parliamo di canzoni ascoltate per la prima volta alla radio ai tempi delle scuole medie, di una sera quando ascoltando il programma serale "Supersonic" sulle frequenze Rai mi imbattei in "One of This Night". La differenza con quei giorni lontani e adesso è che nonostante abbia ascoltato molto altro, altre musiche, altri suoni, la musica degli Eagles e di Glenn Frey non se ne è mai andata, anzi, sarebbe meglio dire che non l'ho mai rinnegata.

La musica di Glenn Frey e degli Eagles come una immaginaria California che entrava non solo dentro ad una cameretta di una casa della periferia fiorentina, ma anche nella mia anima, lasciandomi sensazioni che poi mi hanno accompagnato nel corso degli anni. Poco importa se molti considerano gli Eagles e tutto quello che ci gira intorno come qualcosa di superfluo di cui puoi fare a meno: io ci sono cresciuto e di quel periodo mi porto dietro delle belle canzoni pop, da ricordare insieme agli amici di allora e come spesso mi accade, quei dischi furono un punto di partenza verso i suoni di un'altra America, più cruda di quella raccontata dagli Eagles.

Proprio oggi in radio, le note di "Lyin Eyes", "Take it Easy" e "Tequila Sunrise" mi hanno accompagnato al lavoro in una fredda mattina di Gennaio, e come in quel tempo lontano ho immaginato la cupola del Brunelleschi e il Ponte Vecchio sospeso sull'Arno come se fossero dei placidi monumenti sotto il sole della California.

Ciao Glenn, e grazie.

 

6 commenti:

  1. Un anno veramente da piangere ... ciao Glenn!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tragico... e sarà sempre peggio, visto l'età dei nostri eroi...

      Elimina
  2. allora è proprio vera la leggenda che dice che gli artisti muoiono sempre a gruppi di 3/4 alla volta. Gli eagles sono stati uno tra i connubi più riusciti tra country e rock e ci hanno lasciato dei brani indimenticabili. Good bye Glenn!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che sia finita... Sugli Eagles ho letto e leggo troppe cattiverie, non le meritano.

      Elimina

Scrivete quello che vi pare, ma lasciate un nome.
Ogni commento offensivo sarà eliminato.