giovedì 9 maggio 2013

LOST AND FOUND: BLACK RENAISSANCE



Ecco uno degli album diventato una sorta di "Sacro Graal" da parte dei collezionisti di vinile. Harry Whitaker, tastierista nella band di Roy Ayers e compositore, registrò questa session di due lunghi brani insieme al suo combo "Black Renaissance", a New York, durante il "Martin Luther King Day" del 1976. Per farvi capire la statura del combo vi dirò che i "Black Renaissance" erano composti oltre che da Whitaker dal trombettista Woodie Shaw, dal saxofonista Azar Lawrence, dal bassista Buster Williams e dal percussionista 'Mtume. La storia di questa session poi assumerà i contorni della leggenda; registrata e mai pubblicata ufficialmente, se non in forma di bootleg da una label giapponese. In pratica Whitaker e gli altri non videro il becco di un quattrino, il bootleg ben presto divenne più raro di uno scudetto della Fiorentina (ahimè) ma il prossimo 21 Maggio uscirà in ristampa in edizione limitata in un bel vinile colorato di rosso grazie alla label "Ubiquity Records" per i tipi della "Luv'n'Haight Classics, mentre in versione digitale è già scaricabile.
 Il sound è quello che una volta veniva chiamato "spiritual jazz", un misto di soul, jazz alla Sun-Ra e alla Pharoah Sunders, tutto girato con groove funk che ha fatto la gioia di una generazione di dj's e di ascoltatori. Vi lascio all'ascolto del disco, mai come questa volta le parole sono superflue per descrivere tale meraviglia, certo non è un'ascolto da farsi distrattamente, ma quando arriverete alla fine, ne trarrete godimento puro.





8 commenti:

  1. Oh la la, "roba grossa" davvero. Vietatissimo l'ascolto distratto. Questa è musica che avvolge e coinvolge i sensi, è obbligatorio dedicarvicisi completamente.
    Provvedo immediatamente ad aggiungere il vinile rosso alla lista dei desideri..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, qui l'ascolto non deve essere "distratto", non è roba da i-pod.... :o)

      Elimina
  2. profumo inebriante di anni '70, mi vengono in mente Nucleus,Soft machine... davvero una 'perla'. Auguri per la Fiorentina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri, ormai per l'europa sembrerebbe cosa fatta, speriamo.
      Per il resto, lungi da ogni "saudade", è una musica che oggi manca terribilmente, intesa come mood.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ciao amico, mi fa piacere il tuo apprezzamento.

      Elimina
  4. Non si smette mai di imparare,visto che di questa gemma non sapevo un'emerita ceppa.
    PS : per lo scudetto alla Viola, se resta Montella e non vendete i migliori, aspetti al massimo un anno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo disco è stato ricercato come il graal, pensa che la versione originale viaggia intorno ai 700 dollari. In questo caso però la rarità del vinile è pari alla qualità delle note incise, ovvero stavamo per perderci un capolavoro. Per la Viola dovrebbe partire Jovetic, e se è quello che abbiamo visto da marzo in poi, spero davvero che vada via e porti diversi soldini. Il mister invece rimarrà.

      Elimina

Scrivete quello che vi pare, ma lasciate un nome.
Ogni commento offensivo sarà eliminato.