lunedì 26 novembre 2012

JAZZ, FUNK E SPIRITUALITA': MENAGERIE - THEY SHALL INHERIT


Questo disco mi riporta indietro di molti anni, quando in un preciso momento storico le nuove uscite di musicisti jazz e black in generale furono ammantate di spiritualismo, non necessariamente di origine cristiana, abbracciando a tutto tondo le forme che questo comprende: sciamanesimo, déi pagani, ricerca interiore, adoratori del sole e quant'altro. L'immagine che avevo di quegli artisti era quella di persone che abbandonando gli impeccabili completi scuri di dieci anni prima si rivestivano con delle tonache sgargianti, li pensavi dentro una stanza piena di fumi vari, tra incensi, aromi, e sostanze non propriamente legali, tanto per intendersi. Il jazz ed il funk più di altre musiche si prestano molto bene per una ricerca interiore e chi di voi ha ascoltato "A love supreme" di John Coltrane forse capirà quel che voglio dire. L'aggancio con il capolavoro del sassofonista afroamericano è ben presente anche nel disco dei Menagerie, "They Shall Inherit", progetto del produttore, chitarrista e songwriter neozelandese Lance Ferguson, leader del combo funk australiano "The Bamboos". Il disco è costruito su sei brani, di cui tre sono risolti in chiave jazz e rimandano molto a quella forma di jazz spirituale di cui parlavamo prima e l'ispirazione primaria, ascoltate il sax ed il piano, è proprio quella di "A Love Supreme". Gli altri tre sono dei superbi pezzi funk, tra cui spiccano "The Chosen", ma sopratutto "Leroy and The Lion" che vanta la presenza al vibrafono del leggendario Roy Ayers, come dire una sottile linea di continuità con il messaggio di spiritualità che arriva dai seventies. Lance ha modellato l'album in base alle riflessioni sulla sua paternità, non a caso alcuni brani portano il nome dei suoi figli,  ed è comunque un'immersione nel profondo dell'anima del musicista, rendendo in musica gli angeli e i demoni che ognuno ha dentro di se'. Bel disco, fratelli.
In uscita mondiale il 10 Dicembre per i tipi della Tru Thoughts.


8 commenti:

  1. Supercool! Buona settimana bro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contraccambio fratello. Hai ascoltato il nuovo di Brian Auger? Non male.

      Elimina
  2. Sì, molto Oblivion Express. Mi è piaciuto!

    RispondiElimina
  3. Grandissimi Menagerie, mi hanno riportato a un tipo di jazz che mi é sempre piaciuto molto.

    RispondiElimina
  4. Gran pezzo LeRoy and the Lion, un sound molto Seventies e un volo (nella mia mente) ad una mia grande passione: i Modern Jazz Quartet....28 novembre 2012 14:07

    Gran pezzo LeRoy and the Lion, un sound molto Seventies e un volo (nella mia mente) ad una mia grande passione: i Modern Jazz Quartet....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piove e faccio casini. Scusa Harmo.

      Elimina
    2. ahahah..sei grande! Qui arno in piena

      Elimina
    3. Grazie Harmo.Sei un padrone di casa davvero delizioso :-)

      Elimina

Scrivete quello che vi pare, ma lasciate un nome.
Ogni commento offensivo sarà eliminato.