venerdì 29 giugno 2012

DEDICATO

Per chi ti ha conosciuto nei quattro anni di Firenze, sa bene il tuo valore e la tua capacità di cavare il sangue dalle rape. Dedicato a quei quattro idioti che ti appellavano "Perdelli". Il vero fenomeno della Fiorentina eri tu !
Grande Cesare, comunque vada a finire.

8 commenti:

  1. Irriverent Escapade29 giugno 2012 08:14

    Da Gobba, posso partecipare per il suo passato da calciatore...
    In ogni caso complimenti ad una persona sempre corretta, cordiale mai sopra le righe. Uno sportivo della specie migliore.

    RispondiElimina
  2. Sicuramente grande merito di questo miracoloso Europeo è suo.
    Mi associo.

    RispondiElimina
  3. Certo che per un tedesco siamo davvero diventati più di un'ossessione sportiva.

    RispondiElimina
  4. Ieri bisteccone galeazzi ha (stranamente) detto la cosa giusta. Ricordiamoci che, appena mandato via quel cafone di lippi, prandelli ha richiamato SUBITO in squadra cassano e balotelli. E che da lì partono i suoi (comunque vada) enormi meriti. Far giocare quelli che valgono e non i compagnucci della parrocchietta.

    RispondiElimina
  5. @irriverent
    guarda,ieri sera per tenermi in allenamento ho infamato Marchisio per il goal sbagliato...:) a parte gli scherzi, Cesare è stato il cuore pulsante di quella Fiorentina, peccato che i Della Valle non lo abbiano capito. Invidiosi?
    @Mr. James Ford
    Sicuramente, sa farsi voler bene dai calciatori, perlomeno questo appare da fuori.
    @Euterpe
    Ieri già piangevano dopo il 2 a 0 !
    @DiamonDog
    Speriamo che possa concludere l'opera ai Mondiali del 2014, ma ho paura che arrivi Capello. Dio ce ne scampi!
    P.s. Grande Bisteccone, ieri ha dato sfoggio di pronuncia; "L'importante è fermare quei tre: Ozzì, Ghedira e Schwaswafer"!!

    RispondiElimina
  6. Irriverent Escapade29 giugno 2012 16:26

    Harmo, rimanga tra noi...Marchisio l'ho insultato anch'io, e con parole che non stanno troppo bene in bocca ad una signora :)

    RispondiElimina
  7. Concordo in pieno con te, amico mio, anche se della nazionale come sai me ne sbatto, e anche se di Cesare (che considero comunque un Uomo Vero, e raro) non amo la tartuferia da bigotto (gli apprezzamenti incondizionati per ratzingeR, i pellegrinaggi madonneschi dopo ogni vittoria, come se le - eventuali - divinità non avessero di meglio da fare che far vincere una squadra rispetto a un'altra, tipo che so, salvare la vita a qualche bambino...)
    Comunque, ripeto, nel complesso hai ragionissima. Grande allenatore, e malgrado tutto uno dei pochi uomini a salvarsi nello schifoso ambiente del calcio.

    p.s. un peto veloso sui superprofessionisti del nostro giornalismo sportivo: io a proposito di pronunce ho sentito anche un "Giuàn Stagher..." :D

    RispondiElimina
  8. una persona per bene, mi sembra che cerchi proprio di portare aria fresca nel calcio e principi diversi dai soliti. Che poi sono quelli che alcuni allenatori nelle giovanili provano ad insegnare.
    Proprio l'altra sera ho visto un servizio in cui Prandelli ha portato alcuni ragazzi down a fare un allenamento a Coverciano. Così si fa.

    RispondiElimina

Scrivete quello che vi pare, ma lasciate un nome.
Ogni commento offensivo sarà eliminato.